Perchè praticare Yoga
regolarmente migliora la qualità della vita?


"La vita è adesso. Tutto il resto non è che fantasia. Non si può essere felici domani. La tranquillità è adesso. E' costantemente disponibile, salvo quando pretendiamo che dipenda da qualsiasi altra cosa ..."

COS'E' LO YOGA


"Attraverso la pratica possiamo imparare ad essere presenti momento per momento riuscendo a fare ciò che prima non sapevamo fare "

Lo Yoga è una antichissima disciplina nata in India e comprendente una vasta gamma di correnti , le cui radici si perdono nella notte dei tempi, finalizzata al conseguimento della totalità dell'individuo. Proprio perchè è essenzialmente un metodo, e come tale adattabile alle diverse situazioni, si è adeguato agli ambiti e alle epoche in cui è stato utilizzato (questo spiega i numerosi stili diversi), pur mantenendo sempre la sua integrità (se fatto nel rispetto della sua essenza). Questa sua peculiarità ha permesso ai maestri contemporanei di rielaborare i dettami yoga in modo da renderli più vicini alle esigenze del mondo occidentale odierno, che nello yoga può trovare un punto di riferimento in un mondo dove le incertezze sono sempre di più.

Lo Yoga è un metodo che porta armonia all'interno del disequilibrio. Esso nutre gli istinti più elevati dell'Essere Umano, perseguendo l'ideale di una mente calma in un corpo sano e giovanile.

Un corpo e una mente sani e pieni di vitalità sono condizioni normali della vita umana.

Tuttavia l'uomo ha deviato dall'ordine naturale delle cose, adottando abitudini dannose, condizionamenti limitanti, pensieri negativi come fossero qualcosa di inevitabile e normale. Il risultato è che la sofferenza e la malattia sono diventate tristi compagne di vita, considerate come qualcosa a cui non ci si può sottrarre.
Migliaia di anni fa saggi dalle menti molto elevate hanno messo a punto questo metodo, il sistema dello Yoga, grazie al quale è possibile crescere dal punto di vista fisico, mentale e (per così dire) psicologico, diventando esseri umani più completi. Partendo dall'ambito fisico – con asana (posture che il corpo mantiene nell'immobilità), pranayama (pratiche di controllo e potenziamento del respiro), indicazioni igieniche ed alimentari – si creano le condizioni ideali che si riflettono positivamente sulla mente, arrivando ad agire fino ai livelli più sottili dell'Essere.

La grande intuizione degli Yogin è stata che il corpo influenza la mente, così come la mente influenza il corpo. Il filo sottile che li collega è il respiro.

Il corpo non mente

Se la nostra mente può farsi condizionare, confondere, può seguire false verità, il corpo è al contrario un “testimone lucido”, uno specchio di quello che siamo e delle nostre scelte, ha un'intelligenza che va al di là dei "limiti" della mente, un'intelligenza strettamente relata a quella più grande della Natura e diventa una guida molto affidabile se solo ci fermiamo ad ascoltarlo, a percepirlo.

Lo Yoga ci insegna a riconnetterci con il nostro corpo - affinando il sentire - cercando di "riaccordarlo", per raggiungere il benessere fisico e mentale. La più famigliare massima greca "mens sana in corpore sano" (una mente sana può esistere solo in un corpo sano) ci riporta del resto agli stessi principi.
Lo Yoga è soprattutto un’esperienza pratica, che si vive “qui e ora” e ci riporta "coi piedi per terra", rafforzando il contatto con la realtà e la presenza mentale.

Questo è l'Hatha Yoga: il percorso probabilmente piùù accessibile agli occidentali, che ha come punto di partenza appunto il corpo fisico.

"Il nostro corpo è come uno strumento, sta a noi trarne suoni confusi o meravigliose melodie"

< Torna indietro

BENEFICI DELLA PRATICA


Un corpo flessibile e vigoroso

L'Hatha Yoga comprende esercizi fisici mirati (asana) che agiscono stimolando e flessibilizzando il corpo intero: articolazioni, muscoli, tendini e legamenti.
Particolare attenzione viene dedicata alla salute della colonna vertebrale (sede del sistema nervoso centrale e ad esso direttamente correlata), che attraverso gli esercizi yogici viene più che mai nutrita e resa forte e flessibile, in quanto considerata la chiave per preservare la giovinezza del corpo intero: “una schiena flessibile garantisce una lunga vita”.
Tutti gli organi, vengono stimolati dal massaggio profondo procurato dal mantenimento delle asana, le tossine depositate nei tessuti vengono eliminate più facilmente, migliorando così la funzionalità generale.
Il sistema endocrino che, con la produzione degli ormoni, sovrintende al funzionamento del corpo intero, nonchè alle nostre emozioni , viene straordinariamente stimolato e riequilibrato.
Le pratiche non trascurano la benchè minima parte del nostro corpo.

Un respiro vitale profondo

Il respiro è legato alla vita e la respirazione è parte integrante di ogni posizione yoga. Non si può separare l'asana dal pranayama (controllo del respiro vitale).
Un respiro insufficiente porta ad una diminuzione dell'energia vitale, poiché ogni cellula per svolgere le proprie funzioni ha bisogno dell'ossigeno introdotto con l'inspiro e maggiormente quelle del cervello.
Del resto attraverso l'espiro vengono espulsi i prodotti di scarto del metabolismo (ben il 70% è eliminato attraverso il respiro), quelle tossine che con una respirazione superficiale si accumulano mantenendo il corpo in uno stato di “inquinamento” costante. Quindi è facile capire l'importanza di una buona respirazione, che dia il giusto apporto d'ossigeno e permetta la depurazione, per garantire il funzionamento ottimale e la vitalità del corpo e della mente. Le asana sono sempre praticate con una respirazione consapevolmente profonda e regolare, che produce spontaneamente la condizione necessaria alla salute.

Un sistema nervoso stabile e forte

Le pratiche sul corpo e sul respiro agiscono direttamente sul sistema nervoso tonificandolo e rafforzandolo.
Per quanto riguarda il cervello, il neurologo Roberto Mola afferma:" Se si osserva un praticante nella sua immobilità, una volta che ha raggiunto una postura, apparentemente c'è un immobilismo che sembra improduttivo; in realtà, quello che avviene sul piano neurofisiologico è una sollecitazione mentale, che si verifica in forza della eccitazione dei fusi neuromuscolari che sono presenti nei muscoli stirati, i quali in risposta allo stiramento inviano dei treni d'impulsi al cervello" (del resto praticamente tutte le posizioni comportano uno stiramento dei muscoli).

Se è vero che le condizioni mentali si riflettono sul respiro influenzando il suo ritmo, che in base allo stato d'animo diventa corto, affannoso superficiale (quando c'è tensione) o più lento e profondo (quando cè calma), allo stesso modo agendo sul respiro possiamo intervenire direttamente sullo stato mentale. Imparando a modificare il ritmo e la profondità della respirazione (con la pratica del pranayama) si ritrova una condizione di armonia e tranquillità.
In questo modo il pensiero diventa più lucido e si recuperano calma ed energia, riconciliandosi con la vita.

Con la pratica yoga si gode di un rinnovato vigore, essendo allo stesso tempo maggiormente rilassati, accrescendo in questo modo la capacità di far fronte allo stress.

< Torna indietro

INSEGNANTE


Sono Barbara Barbieri, figlia di un maestro di yoga, ho iniziato a mia volta a praticare all'età di 17 anni, sono insegnante diplomata alla Scuola quadriennale di Yoga Ratna S.I.Y.R. di Gabriella Cella Al-Chamali, maestra di fama internazionale, con cui continuo ad approfondire il percorso dello Yoga in numerosi seminari e corsi di post formazione.

Negli anni ho partecipato a corsi di approfondimento e seminari tenuti dai migliori insegnanti italiani: Claudio Conte, Alberto Stipo, Aurelia De Benedetti, Alberto Zappalà.

Mi sono formata nello "Yoga per Bambini – Lila Yoga" col metodo RITMìA® della musicista e insegnante di yoga Sonia Simonazzi.

Ho approfondito lo “Yoga in Gravidanza” secondo il metodo del medico e ostetrico Frédérick Leboyer promotore della "nascita senza violenza", che accompagna con il canto tradizionale del sud dell'India, il Canto Carnatico, mi sono inoltre appassionata alle teorie del medico e ricercatore Michel Odent (“Ecologia della nascita: una via antica e nuova al parto naturale”) e del Parto Integrale (Lotus Birth).

Seguo da anni gli insegnamenti di Sri Mata Amritanandamayi Devi, grazie alla quale ho imparato l'Integrated Amrita Meditation Technique® (Meditazione IAM)

Mi interesso di Alimentazione Naturale nell'ambito di un percorso volto alla ricerca del benessere psico-fisico globale.

Recentemente mi sono avvicinata allo studio del Massaggio Sonoro con le Ciotole Tibetane del Dr. Albert Rabenstein del Centro de Terapia de Sonido di Buenos Aires, che utilizza il potere del suono come strumento terapeutico e per la meditazione.

Dal 1998 conduco corsi di Yoga Ratna aperti a tutti a Reggio Emilia e a Castelnovo Sotto.

Sono membra all'Associazione Nazionale Insegnanti Yoga YANI, sono laureata in Filosofia e si mi sono specializzata nello sviluppo di progetti di comunicazione multimediale, sono madre di Emanuel continua fonte di stimoli e di crescita.

< Torna indietro

METODO


I corsi di Yoga che conduco sono accessibili a tutti, anche a persone con problemi fisici di varia natura, in quanto le pratiche sono personalizzabili e adattabili ai bisogni individuali, affinchè diventino il più possibile agevoli e “comode”, e allo stesso tempo stimolino il corpo a superare gradualmente i suoi limiti. Il rispetto delle condizioni individuali e dei diversi ritmi è elemento imprescindibile dello Yoga, tutta la pratica parte da un atto di ascolto e anche di umiltà nei confronti del proprio corpo, che si vuole “recuperare”, rivitalizzare e valorizzare.

Lo yoga fornisce a ciascuno ciò che gli serve, nel suo insegnamento c'è qualcosa per tutti.

Le lezioni iniziano con delle pratiche dinamiche (gatastha) guidate dal respiro, che sciolgono le articolazioni, preparano i muscoli e stimolano il corpo intero, liberandolo dalle tensioni. Segue la sequenza di posizioni (asana), sempre unitamente alla pratica sul respiro (pranayama), che vengono mantenute nell'immobilità per un determinato numero di respiri in relazione alle condizioni individuali del momento. Le lezioni si concludono con il rilassamento (Yoga Nidra) che può essere guidato attraverso delle visualizzazioni, fino a diventare una vera e propria pratica di meditazione.

La concentrazione che accompagna tutta la pratica, unitamente alle pratiche specifiche, aiuta a controllare l'energia della mente, che per sua natura è irrequieta e tende alla dispersione, proiettata costantemente su mille cose diverse, al di là della nostra diretta volontà. La mente con la pratica si ritrae dagli oggetti esterni, si distoglie dai pensieri della giornata, riuscendo gradualmente ad essere tenuta sotto controllo.

“Il carro della mente è trascinato da cavalli selvaggi e questi cavalli devono essere domati”

Al termine della lezione si percepisce una piacevole sensazione di energia e di rinnovata vigoria nel corpo intero e al contempo di serenità e lucida presenza mentale.
Da tener presente come per ottenere i primi evidenti benefici una pratica costante sia il fattore indispensabile.

< Torna indietro

CORSI


REGGIO EMILIA

Numero posti limitato: posti rimasti 12

Il corso multilivello, aperto a tutti, è tenuto nella bellissima sala di via Soglia 2/E a Reggio Emilia (laterale via Ferrari sul lungo Crostolo), al primo piano.
Non essendoci step didattici, è possibile inserirsi in qualsiasi momento dell'anno.

Per prenotarti o richiedere informazioni compila il modulo sottostante o chiama il numero 338 7734484


CASTELNOVO DI SOTTO

Numero posti limitato: posti rimasti 0

Numero posti limitato: posti rimasti 0

Numero posti limitato: posti rimasti 0

I corsi, tutti multilivello, sono tenuti nel tranquillo contesto verde dell'ex scuola elementare di Villa Cogruzzo in via S. Leonardo 35, Castelnovo di Sotto.
Non essendoci step didattici, è possibile inserirsi in qualsiasi momento dell'anno.

Anche se i posti nel corso che ti interessa sono terminati è sempre meglio fare richiesta ugualmente, in modo da avere la priorità appena si libera uno spazio. Rispetto rigorosamente l'ordine di prenotazione della lista d'attesa e tutti vengono chiamati a partecipare appena possibile (sempre senza impegno da parte tua). Durante i corsi, più facilmente nella fase iniziale, c'è sempre qualche cambiamento tra i partecipanti e quindi la possibilità di subentrare.

< Torna indietro

Prenota la tua lezione gratuita o richiedi maggiori informazioni


Compila senza impegno il modulo sottostante o telefona al numero 338 7734484

Nome e cognome *
Quale corso interessa*
Telefono*
E-mail
Richieste*
* I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori
Tutti i dati sono trattati in conformità con la Legge 196/2003 sulla privacy
Accetti le condizioni sulla privacy?:    SI   NO

< Torna indietro